Una scelta obbligata

untitled1L’impatto ambientale e sociale della filiera delle costruzioni è rilevantissimo e richiede che tutte le aziende del settore prendano gli opportuni interventi correttivi per ridurre le emissioni di gas serra ed il consumo di risorse naturali, sia nella fase di realizzazione della costruzione, che lungo l’intero ciclo di vita dell’immobile dove in realtà si concentrano i maggiori costi ambientali ed economici ma anche le maggiori opportunità

il settore delle costruzioni determina infatti
– un terzo del consumo annuo delle risorse naturali
– il 55% del consumo del legno per usi non energetici
– il 25% del consumo di acqua
– il 40% dei rifiuti solidi (comprese le demolizioni)
– il 40% del consumo di energia

D’altra parte le esperienze di progetti di Green Building già molto diffuse in tutti i mercati mondiali  dimostrano che l’attenzione alle esigenze dell’ambiente e delle comunità locali può trasformarsi in un modello di business redditizio e vincente. Infatti

  • Sono 2.500 miliardi di dollari gli investimenti gli investimenti previsti dal 2010 al 2030 per tenere sotto controllo i consumi di energia
  • Sono 5.000 miliardi i risparmi attesi nel consumo di energia
  • Gli immobili commerciali energeticamente efficienti hanno un valore di vendita superiore al 35% di quelli standard, un prezzo di affitto superiore del 17% ed un tasso di occupazione più alto del 18%
  • I Green Building garantiscono una migliore qualità dell’ambiente interno che determina una migliore salute dei residenti ed una maggiore produttività in caso di immobili commerciali (+40%)

Quindi la domanda di materiali per costruzioni più sostenibili è destinata a crescere nel tempo per la disponibilità limitata, rispetto alla domanda, di risorse non rinnovabili, per i rischi determinati dai cambiamenti climatici e perché gli investimenti in Green Building convengono anche dal punto di vista del business

La progettazione, realizzazione e commercializzazione di prodotti per l’edilizia più sostenibili viene favorita dalla affermazione di nuove regole di mercato

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>